Visualizzazione post con etichetta Natale. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Natale. Mostra tutti i post

mercoledì 30 novembre 2011

Panpepato di Alda: Una Domenica d'Oro


Come sapete domenica scorsa io e le altre Ragazze dei Navigli (così siamo state soprannominate) abbiamo fatto giornata al mercatino dell'antiquariato...e con nostra somma gioia nonostante il freddino e la stanchezza ci siamo sentite abbracciate dal calore di tutte quelle persone che si sono fermate al nostro banchetto e hanno dato il loro contributo per i bambini di Rocchetta Vara. Al tramonto la nostra bustina gialla (= cassa) era bella pesante e di fronte ad un caffè e con il cuore un po' trepidante abbiamo contato il ricavato fino all'ultimo centesimino...1555 euro!! E' stato un vero successo e ripensando a tutte le emozioni, ai sorrisi, alle chiacchiere e alle persone incontrate non posso fare a meno di pensare di essere proprio una ragazza fortunata. 
La ricetta di questo panpepato è di Alda Muratore, una presenza storica del Forum de La Cucina Italiana. Conservo molto gelosamente le sue ricette, tutte di sicura riuscita, perchè Alda era una persona squisita e generosa che ha sempre condiviso con tutti i suoi segreti cucinieri. Quindi quale ricetta potevo scegliere se non questa per un'occasione così speciale?

Gingerbread Christmas Cookies

PANPEPATO di ALDA
Per tanti biscotti

1,2 Kg Farina 00
200g Burro morbido
250g Zucchero
500g Miele (di quello aromatico, non industriale)
3 Tsp (almeno) di spezie (cannella, zenzero, noce moscata, chiodi di garofano, anice) (*)
15g Lievito per dolci
15g Cacao amaro
2 Uova

Mettere in una pentolino capiente il miele, lo zucchero, il burro e le spezie e far sciogliere tutto a fuoco bassissimo mescolando di tanto in tanto. Lasciare intiepidire a temperatura ambiente ma senza lasciare indurire troppo il composto. In una ciotola molto capace (o nella ciotola dell'impastatrice) mescolare la farina, con il lievito e il cacao. Sbattere leggermente le uova e mescolare con le fruste. Aggiungere sempre con le fruste accese, il composto di miele, zucchero e burro e mescolare fino a quando la pasta è ben liscia. Formare una palla e lasciare riposare l'impasto per una notte in un luogo fresco. Stendere la pasta intorno ai 5 mm di spessore, praticare un forellino con uno stuzzizadenti e cuocere in forno a 170°C per 10' (controllare intorno agli 8 minuti perchè i biscotti non devono scurire). Sfornare, ripassare con lo stuzzicadenti il buchino, lasciare raffreddare, decorare (se volete) e conservare in scotole di latta o a chiusura ermetica.

Questi biscotti, proprio per la presenza di miele, devono frollare per qualche giorno prima di essere consumati perchè appena usciti dal forno sono abbastanza duri. Devono essere quindi preparati con un po' di anticipo.

Per la decorazione: una volta cotti decorarli a piacere con glassa di zucchero.

(*) Per le spezie: io ho adottato queste proporazioni: 3 Tsp Mixed Spice, 1/2 Tsp Cannella, 1/2 Tsp Zenzero, 1/4 Tsp All Spice. Mixed Spice e All Spice arrivano direttamente dall'England quindi non so se sono reperibili anche in Italy. Potete però regolarvi utilizzando 1/2 Tsp di ogni spezia.

Un sorriso grato, 
D.

martedì 12 gennaio 2010

Panforte...

Panforte
...Lo so, lo so che sono fuori tempo massimo per proporvi qualsiasi cosa natalizia ma:
1) Io a Natale (e anche dopo Natale) sono stata messa ko da un cag...tto prepotente (scusate ma è la cruda realtà!!!)...quindi non avevo molto spirito per postare...
2) A casa mia il Panforte lo mangiamo ben oltre le feste perchè ci piace tanto tanto..diciamo che le scorte ci durano almeno fino a marzo!
3) Se guardo fuori dalla finestra non posso fare altro che pensare al Panforte: c'è un tot di neve e fa freddo e la mia mente vola ad un caminetto accesso e al profumo di spezie nell'aria...
4) Come si dice, meglio tardi che mai...
5) Così colgo l'occasione per farvi gli auguri per questo nuovo anno visto che come da punto 1) quando era il tempo giusto per farveli, io ero in altre e non proprio piacevoli faccende affaccendata!!!!!!!!!
Questa ricetta l'avevo salvata a suo tempo su kucinare.it e devo dire che è davvero ottima...e non lo dico solo io ma tutti quelli che l'hanno provata, compresi toscanacci doc!!

PANFORTE (*)
Dose per 1 stampo da 24 cm
85g Zucchero
27g Acqua
100g Miele (io uso sempre quello di acacia, trovo quello di castagno troppo marcato)
275g Arancia candita
245g Cedro candito
35g Fichi secchi
200g Mandorle con la buccia
70g Noci
3g Spezie miste (si trova in commercio la boccettina proprio con questo nome...comunque le principali sono cannella, noce moscata e zenzero)
1 Pizzichino di pepe
85g Farina
Ostia (facoltativa...si trova nelle drogherie piu' fornite)
Zucchero a velo

Accendere il forno a 170°C. Tagliare a pezzettini l'arancia, il cedro e i fichi secchi, metterli in una ciotola insieme alle mandorle, alle noci, alla farina setacciata e alle spezie e mescolare bene il tutto. In un pentolino a fondo spesso preparare un caramello dal colore medio (non troppo scuro) con il miele, lo zucchero e l'acqua. Quando è pronto versarlo velocemente sulla frutta e mescolare bene con un cucchiaio di legno per ottenere un composto il più omogeneo possibile (non dovrebbe vedersi più farina). Questo è il punto piè difficile e faticoso perchè sembra impossibile riuscire ad amalgamare tutto bene...non scoraggiatevi e aiutatevi anche con le mani bagnate. Io per facilitare questo step, metto la ciotola con la frutta nel forno che si sta scaldando per qualche minuto in modo che si intiepidisca così che quando verso il caramello questo non si rapprende subito.
Foderare una tortiera in alluminio usa e getta con un disco di ostia, versare il composto e con le mani ben umide livellarlo cercando di formare una superficie liscia. Cuocere in forno per 30' (non deve scurire ma indurirsi bene perdendo umidità), sfornare, lasciare raffreddare su una gratella, sformarlo e cospargerlo con lo zucchero a velo.

(*) Io ho diviso per tre e arrotondato le dosi della ricetta originale e ne risulta una ricetta altrettanto bilanciata. Se non riuscite a trovare il melone candito (io sono ancora qui che lo cerco) sostituitelo con gli altri canditi; io avrei dovuto usare 50g di melone che ho sostituito con altri 25g di arancia e 25g di cedro. Quindi ecco da dove saltano fuori i 275g (250+25g) di arancia e i 245g (220+25g) di cedro. E mi raccomando, gli ingredienti che siano di ottima qualità!!!

Un sorriso candito e vi auguro un 2010 strepitoso,
D.

lunedì 24 novembre 2008

La Mia Christmas Cake







L'ho preparata a meta' novembre e ogni settimana le do da bere un po' di brandy (cioe' a dire il vero lo fa la mia mum). E' il tipico cake natalizio inglese (insieme al christmas pudding e alle mince pies) con l'unica differenza che io la preferisco "nuda", cioe' senza la decorazione con marzapane e zucchero fondente.
Si conserva per oltre tre mesi. Io la tengo avvolta in carta da forno e legata con uno spago al buio.





CHRISTMAS CAKE

350g Currants
225g Raisins
225g Sultanas
75g Scorzette Candite
175g Ciliege candite (tagliate in quarti)
65g Mandorle spezzettate
175g Albicocche disidratate e tagliate a pezzetti
5 uova
400g zucchero (questo e' importante, si dovrebbe utilizzare il dark muscovado sugar)
400g burro morbido
275gg Farina
4 tbs brandy piu' quello necessario per il "feeding"
Scorza grattata di 1 limone
Scorza grattata di 1 arancia
1/2 Tsp raso di noce moscata
1/2 tsp di Mixed Spice (è un preparato con spezie miste: cannella, noce moscata, chiodo di garofano....si trova anche in italia)
Mandorle intere e ciliegie candite per la decorazione

La sera prima di fare la torta, unire tutta la frutta e i 4 tbs di brandy (anche qualcuno in piu' se vi va) e lasciarla riposare tutta la notte (io copro la ciotola con pellicola e la lascio sul tavolo in cucina). Il giorno dopo, sbattere lo zucchero con il burro molto bene, aggiungere un uovo alla volta, le spezie e le bucce grattuggiate e poi la farina. Unire tutta la frutta e mescolare bene fino ad avere un impasto omogeneo. Mettere l'impasto in uno stampo da 26 cm con i bordi un po' alti e cuocere in forno a 140C per 4-4e1/2 ore. Se dovesse scurire troppo, mettere un foglio di alluminio. Dopo quasi 4 ore fare la prova stecchino per monitorare la cottura. Togliere dal forno e lasciare raffreddare, sformarla, girarla a testa in giu' e fare dei buchi con uno stecchino sulla base e con un pennellino bagnarla con 4 cucchiai di brandy. Ripetere l'operazione con il brandy spesso (circa una volta la settimana). Conservare chiusa in carta da forno avvolta da alluminio in un posto fresco e buio.