lunedì 15 giugno 2009

Coni & Cialde

IMG_1215

Finalmene estate e finalmente il gelato...e che gelato!
Ho trascorso il week end in patria e sabato pomeriggio abbiamo fatto merenda con il gelato! Ovviamente pur avendo a casa la gelatiera non l'ho fatto io...come si fa farselo quando si ha un "cugino acquisito" che fa un gelato super super buono?!!!...Grazie Valerio...
Comunque, quello che ho fatto io per la nostra merenda sono le cialde!! La ricetta l'ho presa in prestito da Paola di Anice&Cannella e ahime' non avendo il ferro artigianale che ha lei (e che invidio un po') ho usato la mia cialdiera nuova di pacca che mi ha preso Pietro alla Lidl. Ringrazio Alessandra di Menu Turistico per aver segnalato l'offerta cu CI...e come si poteva fare a meno di questa caccavella????
Riporto la ricetta con le mie piccole modifiche e il procedimento che ho seguito con la cialdiera elettrica.

CIALDE
Makes 12-14

280gr Farina 00
90gr Zucchero
250gr Acqua Ghiacciata (piu' un pochino extra se serve)
6 Tbsp Olio di riso
3 Tbsp Cacao amaro (*)
2 Pizzichi di sale
Cioccolato fondente (qualche quadretto)

Setacciare farina, zucchero, cacao e sale. Aggiungere l'acqua un po' alla volta e sempre mescolando per non fare grumi e in ultimo aggiungere l'olio. Amalgamare bene e lasciare riposare 10', il tempo di accendere e riscaldare la cialdiera. La consistenza dell'impasto deve essere piuttosto fluida, praticamente non deve fare fatica a scendere dal cucchiaio. Se dovesse essere troppo densa aggiungere un cucchiaio di acqua alla volta fino ad ottenere la giusta consistenza. Ho seguito piu' o meno le istruzioni riportate sul manualetto. Riscaldare a temperatura 3 e quando e' arrivata in temperatura, spennellare entrambe le piastre con poco olio di riso (il manuale dice di ripetere per ogni cialda, ma io ho spennellato solo all'inizio). Versare 1 cucchiaio (anche 1 e 1/2) al centro della piastra, chiudere e tenere premuto per 1 minuto. Aprire e verificare la cottura. Richiudere per un altro minuto e ricontrollare. La cialda cotta deve apparire "asciutta" senza punti ancora umidi. Per ogni cialda, occorrono circa 2-2 e 1/2 minuti. Quando e' pronta, arrotolare a cono direttamente sulla piastra perche' appena si toglie dal calore, se ben cotta, si irrigidisce subito. Questa e' la parte piu' complicata perche' si deve avvolgere bene stretto a cono, cercando di non lasciare un buco troppo ampio in fondo, e la piastra scotta. Munirsi dunque di guanti da cucina!!!

Inevitabilmente un buco in fondo per quanto piccolo rimane, quindi quando i coni sono freddi, fondere del cioccolato fondente e colarlo nel cono (un po' come il cornetto Algida) e lasciare solidificare.

(*) Le ho volute fare scure e con l'aroma del cacao un po' piu' deciso.

Cono & Gelato Collage

Le cialde sono buonissime....la prossima volta pero' provo a ridurre l'olio e ad aromatizzarle con vaniglia o limone.

Un sorriso croccante,
Diletta

18 commenti:

  1. Che meraviglia saper fare anche le cialde!

    RispondiElimina
  2. Bellissime, Dile! Bellissime.

    RispondiElimina
  3. PS per forza l'olio di riso bisogna usare o posso usare un olio tipo arachidi ?

    RispondiElimina
  4. anche io ho la cialdiera di Lidl e non l'ho ancora usata!!!questa settimana proverò di sicuro!! ti copierò la ricetta!! buona girnata!!

    RispondiElimina
  5. ma che spettacolo! anche io ho la gelatiera, ma mi manca lo stampo per le cialde :(...vabbè vorrà dire che alla prossima offerta LIDL non me la lascerò sfuggire!
    Un bacione
    fra

    RispondiElimina
  6. Grande Dile :))
    In pratica hai aggiunto acqua, giusto? E mi sa che hai fatto bene, perchè io ho lasciato le dosi dell'Artusi, ma il cacao assorbe e a me l'impasto era venuto sicuramente meno molle del tuo!
    Ne ho giusto un po' in congelatore, l'altra sera dovevo andare e non ho fatto a tempo a finir, quasi, quasi scongelo, aggiungo acqua rigorosamente a occhio (Ornella docet ;) ) e provo!!
    bacio croccante!!!

    RispondiElimina
  7. Grazie a tutti!

    Mary, puoi usare anche l'olio di arachidi o di mais.

    Paoletta, io ho aggiunto prima l'acqua indicata da te, 210gr, pero' era davvero molto densa e allora ne ho aggiunti altri 40g, visto che io ho abbondato con il cacao. Ho fatto la prima cialda che pero' e' rimasta un po' spessa, allora ho aggiunto un altro cucchiaio di acqua, o forse due.

    D.

    RispondiElimina
  8. ma com'è sta storia che tutti hanno la cialdiera Lidl ed io, che abito in Germania, manco rigorosamente all'apello?!
    Bellissima l'idea di mettere il gelato nel candelabro per la foto:)

    RispondiElimina
  9. Ecco, lo sapevo che me ne sarei dimenticata!!!
    La volevo a tutti i costi e me la sono lasciata sfuggire.
    Tutta la mia invidia!!!

    RispondiElimina
  10. bellissime e terribilmente goduriose.....e proprio poco adatte alla prova costume.... ma qualche peccatuccio ci vuole!!!! brava !

    RispondiElimina
  11. Semplicemente divine: non oso immaginare la bontà del gelato artigianale, languidamente adagiato nelle cialde home made :-D

    RispondiElimina
  12. C'est super difficile de photographier des glaces... j'ai essayé cet après-midi, il ne faisait pas trop chaud. L'autre fois elle était toute fondue! http://devousamoi-dominique.blogspot.com/2009/06/creme-glacee-la-cerise.html

    RispondiElimina
  13. Ma che bello!!! Mi piacerebbe tanto avere una piastra per le cialde.. ma se porto a casa un altro elettrodomestico abbandonato il mio compagno mi mette alla porta

    RispondiElimina
  14. Oooh ma chefffigata!! Non avrei mai pensato che fare le cialde a casa fosse anche solo possibile! Questo apre un grosso ventaglio di golose possibilità ^_^
    (ros)marina

    RispondiElimina
  15. Grazie a tutti!

    Dominique, merci for your comment. Sorry but I don't speak French. I took that picture early in the morning, around 8.30am, so it wasn't hot and in summer there is already enough light!

    D. :)

    RispondiElimina
  16. Che belle che sono! :D
    Con questo caldo un gelato è quello che ci vuole, con le cialde fatte in casa poi è tutta un altra storia! ^_^

    RispondiElimina