martedì 28 settembre 2010

Torta Amarena, Compleanni Settembre 2010

Sour Black Cherry Cake

Settembre a casa nostra è un mese di compleanni....a dire il vero si concentrano tutti nell'arco di pochi giorni: 11, mia cugina Serena, 13, mio fratello e 15, la mia mum! Quando eravamo piccini il giorno della loro festa di compleanno (di solito la domenica prima o quella dopo) era un appuntamento molto atteso perchè si organizzava sempre una grande pranzo sotto la magnolia e si godevano insieme gli ultimi momenti d'estate. Infatti quel giorno rappresentava in qualche modo anche la fine della stagione estiva in Roncaglia, dei banchetti a famiglie riunite e del dolce far niente. Io aspettavo quel giorno con trepidazione ma anche con un pizzico di malinconia perchè di lì a poco Tita e Lino con la Se e la Ve sarebbero rientrati a Genova e sarebbe iniziata la scuola, e uno di invidia perchè essendo nata a novembre non potevo mai godere di una festa all'aperto tutti insieme.
Negli anni questo appuntamento settembrino gioco forza si è un po' modificato perchè i bimbi son cresciuti e ognuno ha preso la propria strada però si cerca sempre di fare festa...non più sotto la magnolia ma sotto il gazebo...e io vivo questo giorno "da grande" perchè a me spetta il compito di preparare la torta di compleanno, senza maliconia perchè la scuola l'ho finita da mò e senza invidia perchè con gli anni ho capito che è meglio essere uno scorpione che una vergine!! :)

Per la torta di quest'anno ero a corto di idee e mi ha anche sfiorato il pensiero di non prepararla...ma poi che compleanno sarebbe stato senza torta per le candeline??!! Così al'alba della sera prima della festa mi sono messa a frugare in dispensa e fra i vari vasetti di conserve e marmellate ho trovato quello delle amarene sciroppate Fabbri (che ho comprato giusto appunto per il vasetto) e senza pensarci troppo mi son messa al lavoro...neanche a farlo apposta questa torta è una delle più buone che io abbia mai fatto!

Si tratta di un pan di spagna al cacao bagnato con una bagna alcolica all'amarena, farcito con crema chantilly ed amarene sciroppate e decorato con granella di nocciole.

TORTA AMARENA
Per uno stampo da 28cm

Per il Pan di Spagna
6 Uova grandi (non fredde)
240gr Zucchero
240gr Farina meno 3 tbsp (consiglio quella per Dolci Soffici Molino Vigevano)
1/2 Stecca di vaniglia (semini)
3 Tbsp Cacao amaro

Con le fruste elettriche sbattere le uova per qualche secondo per romperle e aggiungere lo zucchero e i semini di vaniglia; in questo modo si evita la formazione di fastidiosi grumi. Sbattere a lungo (15') le uova con lo zucchero fino a quando il composto e' bello bianco e soffice; in gergo si dice fino a quando "scrive", cioe' quando facendo cadere un po' di composto questo non affonda subito ma ne rimane la traccia per qualche secondo. Setacciare la farina insieme al cacao amaro e aggiungere 4-5 cucchiai alla volta alle uova/zucchero. Mescolare delicatamente dall'alto verso il basso con una frusta. Quando la farina e' stata incorporata tutta, versare il composto nella tortiera e cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 45-50', evitando di aprire il forno per i primi 25-30'. Prova stecchino, sfornare e lasciare raffreddare completamente su una gratella. E' bene preparare il pan di spagna il giorno prima.

Per la Crema Pasticcera
1L Latte
4 Uova (*)
180g Zucchero
60g Farina
20g Maizena
1 Stecca di vaniglia

In una ciotola sbattere le uova per romperle e poi aggiungere lo zucchero. Montare fino a quando il composto inizia a diventare bianco e soffice. Nel frattempo portare ad ebollizione il latte con la vaniglia. Spegnere e filtrare. Incorporare alle uova/zucchero, la farina e la maizena setacciate e mescolare con la frusta. Aggiungere il latte, un po' alla volta, rimettere tutto sul fuoco e dal bollore cuocere 3-5' in modo da avere una crema soda.

(*) Quando voglio fare una crema pasticcera soda uso le uova intere e non solo i tuorli. Le mie proporzioni sono per 500ml latte, 2 uova intere o 4 tuorli, 90-100gr zucchero e 50g farina (o farina e maizena).

Per la Crema Chantilly
Crema pasticcera
Panna fresca montata

Montare la panna ben soda e aggiungerla con una frusta e delicatamente alla crema pasticcera fino a quando si raggiunge la consistenza desiderata. Per la crema pasticcera preparata ho usato 500ml di panna.

Per la Bagna all'Amarena
Sciroppo delle Amarene Sciroppate
Liquore all'amarena Ginja (**)

Allo sciroppo delle amarene aggiungere il liquore secondo il vostro gusto. Per avere una bagna non alcolica, usare lo sciroppo così come è, oppure, se sembra troppo dolce, diluirlo con acqua.

(**) E' un liquore porteghese molto buono che potete sostituire con un altro liquore alle amarene (tipo kirsch) o con del rum.

Sour Black Cherry Cake

Per l'Assemblaggio e la Decorazione
Pan di Spagna
Crema Chantilly
Bagna all'amarena
Amarene sciroppate
Granella di nocciole

Tagliare il pan di spagna in due strati e bagnare abbondantemente ogni strato con la bagna all'amarena. Farcire la base con 2/3 della crema chantilly e distribuire le amarene sciriroppate in uno strato uniforme ma non troppo fitto affondandole un pochino nello strato di crema. Coprire con il secondo strato di pan di spagna e distribuire sui lati e sulla superficie il resto della crema chantilly e decorare con la granella di nocciole.

Just before blowing the candles

Un sorriso con le candeline,
D.

37 commenti:

  1. Posso percepire chiaramente quanto quel dolce sia buono, perché assomiglia moltissimo (all'interno) alla foresta nera che tanto mi piace. Le nocciole sopra poi sono una cosa meravigliosa!

    RispondiElimina
  2. Vado matta per le amarene sciroppate!! Ho appena deciso che la torta di compleanno per la cuginetta sarà proprio questa...molto golosa ma non troppo "pesa".

    RispondiElimina
  3. complimenti per la splendida torta e anche per la storia....a giudicare dalla fotografia sono rimasti tutti entusiasti!!!!!!
    un abbraccio,de

    RispondiElimina
  4. buonissima!!!!
    E anche bellissima!!!
    Vista la felicità della foto deve anche aver avuto un gran successo.

    RispondiElimina
  5. tanti auguri. ma parliamo un attimo della torta...guarda il mio compleanno non è tanto lontano ...dico, casomai volessi::DDD

    RispondiElimina
  6. buonissima! adoro le amarene, ottima scelta! auguri a tutti!(...anche se un po' in ritardo)
    Francesca

    RispondiElimina
  7. Che compleanno fantastico con questa torta!!!!! Meno male che nn la volevi fare!!!

    UN bacione

    RispondiElimina
  8. Accidenti che torta, e sembra faccia sprizzare felicita' da tutti i pori :-)

    RispondiElimina
  9. Bellissima torta e bellissime foto!!!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  10. E meno male che poi la torta l'hai fatta. Già su flickr ho commentato la foto con le candeline, la trovo così piena di gioia, è bellissima. E ancora auguri ai festeggiati.
    A te un bacione
    A.

    RispondiElimina
  11. Quanta dolcezza in questa torta!E che bel sorriso hanno i tuoi cari!Momenti presenti unici che si legano ai ricordi del passato , rivolti al futuro.Questa tirta piacerebbe tanto anche a me, complimenti!

    RispondiElimina
  12. Beh... mi sono innamorata di questa torta, credo proprio che sarà il dolce del mio compleanno in febbraio!
    Grazie per la ricetta e gli splendidi sorrisi :-)

    RispondiElimina
  13. Stupenda!!!!Oggi è il compleanno di mio padre, sarebbe bello preparargli questa meraviglia!!!Complimenti!

    RispondiElimina
  14. Accidenti, pensare che non lo volevi fare il dolce...e guarda che delizia hai tirato fuori dal cilindro?! Sei incredibile...ed io è per questo che ti seguo! ^-^ Complimenti davvero, è una torta raffinata, soffice, e con un sapore unico...decisamente deliziosa!Un abbraccio!

    RispondiElimina
  15. La torta dev'essere buonissima e vorrei proprio provarla presto.

    La fotografia è dolcissima...auguri a tutti!

    Barbara

    RispondiElimina
  16. perlamiseria... quanto mi piace questa torta dell'ultmo "minuto"! Oddio, non proprio dell'ultimo minuto, ma il pensiero c'è. L'hai fatta lì per lì, senza pensarci troppo.. e guarda che meraviglia.


    We we we...! Cos'hai contro le vergini!??? :P (si capisce forse che segno sono io!?:D)

    Bravissima Diletta, quella copertura croccante poi.. è divina.

    RispondiElimina
  17. Dile, la torta è da paurissima, ma i miei occhi si posano solo sull'ultimissima foto.
    Decisamente uno dei tuoi scatti migliori!

    RispondiElimina
  18. Diletta hai superato te stessa, la torta è spettacolare!! E auguri a tutti i festeggiati!

    RispondiElimina
  19. A tutti, grazie!! E anche i festeggiati ringraziano... :)

    Anche io sono davvero affezionata all'ultima foto!

    Un sorriso gioioso,
    D.

    RispondiElimina
  20. Non so perchè, mi hai un po' commosso...
    Dai un bacio alla tua mum, che è ome se la conoscessi.
    L'uultima foto è strepitosa

    RispondiElimina
  21. Ma prima di nascere vi siete messi d'accordo? ;-) Questo post scalda il cuore e fa' sognare la splendida torta. Un sorriso affettuoso

    RispondiElimina
  22. Bellissima torta, anche se la crema non è chantilly, ma diplomatica, ma non è colpa tua, qui in Italia ci abroghiamo il diritto di cambiare il nome alle cose (personagi storici, ricette etc)e infatti nelle scuole alberghiere la insegano proprio come l'hai fatta tu.

    La crema chantilly non è altro che panna fresca zuccherata e vanigliata, da sola (per conferme controllare siti in francese, crema creata da Vatel, per la famosa ricetta "fragoline di bosco con crema chantilly, cioè fragole con panna).
    Bello questo sito!

    RispondiElimina
  23. Io devo essere una testa di rapa, perche' invece di commuovermi come Lydia mi hai fatto troppo ridere, soprattutto con la storia del segno zodiacale.
    Devo tornare a vedere la foto quando sono da casa, gia; la immagino bellissima questa torta! Un abbraccio :)

    RispondiElimina
  24. blog bellissimo e torta super golosa! complimenti;)

    RispondiElimina
  25. Tanti auguri a tutti e che torta però a dire poco magnifica ho un debole per il sapore dell'amarena

    RispondiElimina
  26. Questa torta mi ha colpito non appena l'ho vista e perciò ho deciso di prepararla per l'anniversario di nozze dei miei genitori. Dato, però, che in famiglia siamo 5 ed abbiamo sempre difficoltà a smaltire i dolci, potrei secondo te dimezzare tutte le dosi? E se sì, secondo te lo stampo che dimensioni dovrebbe avere?
    Grazie mille.
    Gabriella.

    RispondiElimina
  27. Ciao Gabriella,
    certo che puoi dimezzare le dosi....dovrei fare n calcolo per la misura dello stampo in modo che non ti venga troppo basso. Domani sono fuori tutto il dì, arrivo da te domani sera-venerdì mattina.

    Un sorriso buona notte,
    D.

    RispondiElimina
  28. Grazie mille Diletta per la tua disponibilità... Io la torta o almeno il pan di spagna lo farò domenica per lunedì, quindi prenditi tutto il tempo che ti serve.
    Grazie ancora.
    Buona giornata,
    Gabriella.

    RispondiElimina
  29. Buon giorno Gabriella,
    dimezzando le dosi, lo stampo da utilizzare sarebbe di 20cm di diametro.
    Per lo stampo da 22 allora le uova da utilizzare sarebbero 4, 160g farina, 160g zucchero, 1/2 stecca vaniglia e 2 cucchiai di cacao amaro.

    Per la crema pasticcera sia che tu usi lo stampo da 20 o da 22 cm, dimezza le dosi. Considera di aggiungere poi 200-250ml di panna montata. La crema pasticcera deve essere bella denza così dopo l'aggiunta della panna rimane una crema soffice ma comunque consistente.

    Per altre domande, sono qui!

    Un sorriso, D.

    RispondiElimina
  30. Grazie mille, Diletta! Lo stampo da 20 non ce l'ho, quindi procederò con le dosi per quello da 22. E' possibile però che per quanto riguarda la farina debba calcolare 160 grammi meno due cucchiai (che saranno compensati da quelli di cacao)?
    Buonanotte.
    Gabriella.

    RispondiElimina
  31. Ciao Gabriella,
    sì, 16g meno due cucchiai da sostituire con quelli di cacao!

    Buona torta!,
    D.

    RispondiElimina
  32. Vado subito a prepararla...
    Ti faccio sapere.
    Grazie.
    Buona domenica,
    Gabriella.

    RispondiElimina
  33. Torta fatta e mangiata! Le dosi sono risultate perfette (mi è avanzata solo un po' di crema), come perfetto è risultato il sapore... Davvero buonissima!
    Grazie ancora.
    Gabriella.

    RispondiElimina
  34. Gabriella, grazie a te per averla provata!!!

    Un sorriso,
    D.

    RispondiElimina
  35. ciao, deve essere buona questa torta...ma ho un dubbio: non si aggiunge il burro o il lievito?
    paola

    RispondiElimina
  36. Ciao Paola,
    la base della torta è un pan di spagna che non necessita nè di burro nè di lievito. Il segreto è sta nel montare molto bene le uova così che in cottura l'impasto cresce grazie all'aria inglobata.
    Un sorriso e fammi sapere se la provi.
    D.

    RispondiElimina
  37. aaaa ecco...bene la farò sicuramente. Farò del mio meglio. Grazie x avermi risposto sei stata molto gentile. Un saluto Paola

    RispondiElimina