venerdì 8 ottobre 2010

Crostata con Marmellata di Pesche Selvatiche, Amaretti e Mandorle

Wild Peach Jam Tart
Adoro le crostate perchè impazzisco per la pasta frolla e questa è forse la crostata più buona che abbia mai fatto....Vi ricordate questa? Ecco, ho voluto provare a farla in versione "tart" e per farlo mi sono "inventata" (credo di aver scoperto l'acqua calda!) una frolla fatta sostituendo parte della farina con una polvere di amaretti e mandorle. Devo dire che anche la marmellata ha contribuito a dare una marcia in più a questo esperimento perchè è quella che ho fatto con le peschine selvatiche del mio giardino...piccole, bianche, succose e con un sapore caratterizzato da una nota amarognola finale che ben si sposa con la dolce croccantezza della frolla.
CROSTATA con MARMELLATA di PESCHE SELVATICHE, AMARETTI & MANDORLE
Per uno stampo da crostata di 24 cm
300g Pasta frolla agli amaretti e mandorle
250g Marmellata di Pesche Selvatiche (*)
Per la pasta frolla:
200g Farina (per crostate e biscotti Molino Vigevano)
100g Polvere di Amaretti e Mandorle (io ho tritato finemente una manciata di amaretti e una abbondante di mandorle)
150g Burro
1 Uovo medio
60g Zucchero
1 Pizzico di sale
30g Mandorle in granella
Intridere burro, farina e polvere di amaretti e mandorle lavorando velocemente con le dita (o con una forchetta) fino ad ottenere delle piccole briciole, aggiungere lo zucchero, il pizzico di sale e le mandorle in granella e mescolare bene. Infine aggiungere l'uovo e impastare fino a quando si ottiene una palla, appiattirla a disco (così è più facile stenderla) e lasciarla riposare in frigorifero per 30'. Nel frattempo, riscaldare il forno a 190°C. Riprendere la pasta frolla, stenderla e forderare lo stampo da crostata, distribuire la marmellata e decorare a piacere. Infornare fino a quando il bordo della crostata è bello dorato.
Io seguo sempre il consiglio della Spilucchina di appoggiare lo stampo sulla placca del forno calda in modo che il fondo si cuocia bene.
(*) La marmellata può essere sostituita con altri tipi, che non siano troppo dolci però! Io vedrei bene anche una marmellata di arance amare.
Un sorriso fiorito,
D.

28 commenti:

  1. Bellissima questa crostata e credo anche molto, ma molto gustosa con quella frolla mandorle e amaretti...Poi come dici tu le confetture fatta in casa sono tutt'altra cosa e questa dev'essere buonissima...Un bacione

    RispondiElimina
  2. e io ti proponevo una marmellata di pesca e arancio insieme, vedi? ma le tue crostate com'è che son tute così belle?

    RispondiElimina
  3. Deliziosa crostata! Anche io poggio sempre la teglia sul fondo del forno spento, ma caldo, per 10 minuti (le farine senza glutine lo richiedono in maniera maggiore).
    Buona giornata :-)

    RispondiElimina
  4. Saretta e Genny, thanks!

    Felix, dimmi un po'...quindi tu cuoci e poi appoggi sul fondo caldo?

    Un sorriso grazie,
    D.

    RispondiElimina
  5. quindi gli amaretti sono DENTRO la frolla? Geniale :))
    Il consiglio di Virginia me lo ero persa, in realta' i fondi delle mie crostate si cuociono in modo diverso a seconda della tortiera che uso: a casa di mia mamma dove la teglia per la crostata non conduce per niente il calore, me lo ricordero'!
    Un bacio che cancella l'invidia e auspica una pasta (o pane, mi piacerebbe!!) session a piu' e piu' mani :)

    RispondiElimina
  6. Ho fatto varie volte la frolla con la farina di mandorle ma mai con l'aggiunta di amaretti...questa è GENIALE!!! alla prossima frollata ^_^

    RispondiElimina
  7. Fioritissima Diletta, sei stata geniale a concepire una frolla così aromatica!!!Applausi copiosi!
    bacione

    RispondiElimina
  8. Bellissima. Mi sa che ti rubo lo spunto per la frolla ehehehehe
    PS
    Per il metodo di cottura non ho mai provato anche perchè fortunatamente nn ne ho mai avuto bisogno ma come già detto molto probabilmente dipende da stampo e forno.
    Grazie come sempre :)))

    RispondiElimina
  9. Dopo ever provato (e stravolto un pochino..) la tua torta con gli ameretti le pesche e i savoiardi, so che con questa andrò sul sicuro!
    Ed anche io adoro le crostate!

    RispondiElimina
  10. che belli i decori con la frolla!

    RispondiElimina
  11. Sì Diletta, lo faccio con le crostate dolci e le torte salate, che tendono a rimanere sempre bianche sotto... quindi alla fine spengo il forno e poggio la teglia sul fondo del forno per 10 massimo 15 minuti.
    In questo modo la base si colora e finisce di cuocere perfettamente.
    Soprattutto le farine senza glutine hanno questo difetto...
    Un bacione :-)

    RispondiElimina
  12. E' bellissima! e con gli amaretti in polvere anche molto speciale, che idea!!! :-D
    Francesca

    RispondiElimina
  13. Dile ma questa crostata è fantastica! Golosissima e con quei fiorellini in superficie che gli danno quel tocco in più di eleganza! E l'idea di sostituire parte della farina con a polvere di biscotti... originalissima! Voglio proprio provare! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  14. Le pesche selvatiche????
    Anch'iooo.
    Frolla geniale, da provare assolutamente al più presto

    RispondiElimina
  15. Questa crostata ha un aspetto davvero bello!!i fiorllini sono davvero carini!!Sarà sicuramnete buonissima!!

    RispondiElimina
  16. Sai da quant'è che non mangio un pezzo di crostata? Qui in Germania non è molto diffusa e io stranamente non l'ho mai fatta. Ma con questa frolla amarettosa s'ha da provà :-)

    RispondiElimina
  17. o anche una di susine.. che dici??
    ;-)

    RispondiElimina
  18. Dile, mi piace tantissimo la foto, ma anche la tarte, ma anche la frolla...e le peschine selvatiche...e i fiorellini...insomma, come la mettiamo?!??

    RispondiElimina
  19. oh bellina... con tutti questi fiorellini!!!! diletta sei sempre fonte d'ispirazione!
    un baciotto
    b

    RispondiElimina
  20. è una gioia che blogger si mangi i commenti..... dicevo... oh vellina questa distesa di fiorellini!!!!! ispirazione continua chez diletta!

    RispondiElimina
  21. io spesso sostituisco parte della farina nella frolla con quella di mandorle, ma come viene buona?!?!!?
    così non stento a credere che tu sia soddisfatta della tua, anche perché con la marmellata di pesche home made sarà una meraviglia.
    la foto poi fa capire subito che vale la pena!!!!

    RispondiElimina
  22. Felix grazie e grazie ancora a tutti!!!

    Un sorriso buon lunedì,
    D.

    RispondiElimina
  23. Complimenti tesoro, la tua crostata è davvero invitante!!!! e i decori sono deliziosi!! brava davvero...buona settimana cara, :D

    RispondiElimina
  24. L'idea dell'amaretto nella frolla mi piace da matti! E anche tutti quei bellissimi fiorellini....Sì sì mi paice proprio questa crostata.
    Un abbraccio :)

    RispondiElimina
  25. Gorgeous photo and the tart seems very delicious. Found your blog through the DMBLGiT contest. Great entry!

    RispondiElimina
  26. Beautiful photo of your peach tart-congratulations on your DMBLGiT win!

    RispondiElimina
  27. The decoraation is so perfect, I'm in love!

    RispondiElimina
  28. Xiaolu, Lynne and Sneige....a big thank you!!

    RispondiElimina