venerdì 11 dicembre 2009

Pagnotta con Castagne & Pancetta Affumicata

Chestnut & Bacon Bread

Altro giro di pane....ultimamente non faccio altro che impastare!! Come vi ho detto vorrei davvero imparare ad usare il lievito madre nel migliore dei modi per sostituirlo del tutto (o quasi) al lievito di birra..ma come è come non è per ora son ferma a pane, pizze e focacce...già perchè con i lievitati dolci non ho avuto molta fortuna! Buoni son buoni ma mi vengono sempre gnucchi e poco soffici. A casa si son sacrificati a mangiare il risultato dei miei esperimenti sul fallimentare andante...veneziane, babà e kugelhopf.. solo perchè mi vogliono un gran bene...

Comunque oggi beccatevi questa ricetta che invece è stata un successo. Anche questo è stato preparato con il metodo della Lovatina ed è ottimo consumato con formaggi.

PAGNOTTA con CASTAGNE e PANCETTA AFFUMICATA

LIEVITINO
alla sera

200g Lievito madre
200g Farina Manitoba
200g Acqua

In una ciotola sciogliere il lievito madre nell'acqua, aggiungere la farina e mescolare. Si ottiene una pastella molto consistente. Coprire con pellicola e lasciare lievitare tutta la notte nel forno spento.

IMPASTO
al mattino

600g Farina 0 (io qui in England uso una strong bread flour)
200g Farina integrale
300g Lievitino
150g Castagne lessate
150g Pancetta affumicata a cubetti
400g Acqua
20g Sale
1 Giro abbondante di olio extravergine

Impastare le farine, il lievitino e l'acqua. Quando l'impasto ha preso consistenza aggiungere il sale e dopo qualche minuto l'olio. Alla fine aggiungere le castagne e la pancetta e impastare ancora per amalgamarle bene.
Lasciare lievitare per 2-3 ore, poi stendere l'impasto a formare un rettangolo e avvolgerlo su se stesso senza però stringere troppo. Mettere la pagnotta a lievitare in un cestino rettangolare ricoperto di carta da forno e infarinato (*) fino al raddoppio. Prova dito. Accendere il forno a 220°C inserendo una placca capovolta e quando è in temperatura spruzzarlo con acqua. Infornare il pane (facendolo scorrere dal cestino alla placca aiutandosi con un angolo della carta da forno), spruzzare anch'esso abbondantemente (in questo modo si ottiene una bella crosta) e abbassare la temperatura a 200°C. Dopo 10' minuti abbassare a 180°C e cuocere per una mezz'oretta. Il pane è ben cotto quando picchiettando il fondo, suona vuoto.

Chestnut & Bacon Bread

E' già buonissimo così però io next time aumenterei la quantità di castagne e di pancetta ad almeno 200g ciascuno.

(*) Io ho un cestino tondo e uno rettangolare che uso sempre per far lievitare il pane che in questo modo mantiene la forma e si sviluppa bene in altezza. Potete anche usare una placca da forno ricoperta di carta da forno e infarinata e per mantenere la forma, usate dei pacchi di farina.

Un sorriso autunnale,
D. anzi no, DilettagnaN....ma cosa dico, meglio DilettagnaM!

31 commenti:

  1. Ah ah ah Dilettagnam, oramai questo soprannome ti rimarrà appiccicato per sempre, però è molto carino.
    Questo pane è strepitoso e mi sembra abbia anche una bella crosta.
    Un bacio grande

    P.S.
    Con i lievitati dolci con lievito madre, vai che ce la puoi fare, quando sono stata a Roma ho mangiato addirittura croissants e sfogliati prodotti da Roberto con il suo lievito madre

    RispondiElimina
  2. che aspetto croccante e... saporito!!! Complimenti!

    RispondiElimina
  3. Ciao Diletta, bellissimo questo pane, pensi che possa farlo anche con lo stampo a cassetta, con coperchio? mi servirebbe per un aperitivo..... vorrei prepararlo in modo che possa tagliare bene le fette e poi mettere una mousse di formaggio..........certo che il croccante ci sta benissimo!!!
    diana

    RispondiElimina
  4. Dile, pensa che io ho appena recuperato il mio pupo da Lydia!!!
    E comunque non facciamo scherzi: quest'anno devi fare il panettone!!!

    RispondiElimina
  5. ecco, il trucco del cestino!!
    l'ultima volta, quando feci quello con l'avena, mi era venuto cosi' molle che alla fine l'ho messo in uno stampo da plumcake!

    Baci

    RispondiElimina
  6. bellissimo questo pane, e sa di buono anche da qua.

    io sono alle primissime armi (diciamo alla prima settimana.....) con la pasta madre, e non mi è per niente facile capire il perché e il percome.

    ottima l'idea del tenerli in forma fra pacchi di farina, per ora mi sono venuti certi pani bassi...

    grazie del suggerimento

    RispondiElimina
  7. Bellissimo questo pane!!! Ho giusto dei formaggi che ci starebbero proprio bene! ;-)
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  8. Lydia, lo so che 'sto GNAM mi rimarrà attaccato...ma direi che per me è perfetto! Hai detto poco...ROBERTO...comunque piano piano prendo la mano..

    Luna & Mary, grazie!

    Diana, secondo me perderebbe un po' visto che una delle sue caratteristiche è l'essere un pane rustico. Piuttosto puoi usare uno stampo da plu, cake oppure puoi fare dei filoncini..cosi' le fette, essendo il diametro più piccolo, risultano più facili da tagliare.

    Gaia...io l'ho imparato da Bertinet

    Wiggi, brava ragazza...mica vuoi lasciare Cecio senza panetun quest'anno??? Io come al solito ci provo...sono ancora senza impastatrice ma mi sono regalata un super sbattitore elettrico che ha anche le fruste a spirale...sperem!

    Annalu e Gaia Celiaca, grazie!!

    Un sorriso al caffè,
    D.

    RispondiElimina
  9. Ciao,
    ho scoperto il tuo blog per caso dal Pasto Nudo. E' veramente delizioso, sia come grafica e foto, sia come ricette,...me le mangerei tutte!
    Mi piace davvero molto, ti ho aggiunta tra i contatti, così ti tengo d'occhio...
    ti lascio...vado a segnarmi un po' di ricette.. ;-)
    Castagna

    RispondiElimina
  10. No, dico ... ma ha un aspetto splendido questo pane... Un paio di fette per me per oggi a pranzo che sono sola???

    RispondiElimina
  11. Pane ricco, gustoso e nutriente!
    che bontà!!!

    Terry

    RispondiElimina
  12. Ciao!
    Castagna,Maurina e Terry, grazie!!

    Un sorriso e buona settimana,
    D.

    RispondiElimina
  13. Sai che con la pasta madre non andiamo d'accordo da queste parti ma questa pagnotta è spettacolare! Con i dovuti accorgimenti dovuti al by-pass del lievito madre, copio la ricetta e prendo in pieno il suggerimento di aumentare la pancetta...per le castagne chiederò alla mia ragazza altrimenti sorvolerò ahahaha
    Bravissima davvero :)

    RispondiElimina
  14. Che meraviglia questo pane e che meraviglia il tuo blog!
    Lo scopro adesso per puro caso, ma come sarà possibile!?!?
    Beh, adesso ti tengo d'occhio... ;) Piacere di fare la tua conoscenza.
    Ti auguro una buona settimana!

    RispondiElimina
  15. questo pane mette l'acquolina solo a guardarlo!! deve essere favoloso!!
    complimenti come sempre! ciao!

    RispondiElimina
  16. ciao diletta, che bella pagnottina!!!!
    ma io che non so fare il lievito madre come faccio???? :( posso usare il lievito di birra? il procedimento cambia?
    please help!!!

    RispondiElimina
  17. Ancora grazie a tutti!

    Silvietta puoi certamente usare il lievito di birra, magari usando un impasto indiretto con biga. Impasti brevemente 200g di farina forte e 100g di acqua con 1 g di lievito e lasci fermentare a temp ambiente (luogo fresco) per 12 ore e poi usi questi 300g come i miei 300g di lievitino. Forse devi aggiustare le quantità di acqua, nel senso che se occorre ne devi aggiungere un pochino. Se vuoi invece usare l'impasto diretto, usa 12-15g di lievito, al raddoppio sgonfi e delicatamente stendi a rettangolo e formi. Livita ancora fino al raddoppio...e inforna. Con l'impasto diretto cerca si non uscire di lievitazione se no rischi di avere un retrogusto di lievito...
    Spero di essere stata utile e chiara..se lo provi, dimmi come ti sembra.

    Un sorriso,
    D.

    RispondiElimina
  18. ....bella nell'aspetto e sicuramente deliziosa nel sapore... la proverò anch'io...

    RispondiElimina
  19. Questo pane è uno spettacolo.
    Tantissimi auguri di Buon Natale e Buone feste.

    RispondiElimina
  20. grazie per la ricetta e per il trucco del lievitino! l'ho preparato ma senza pancetta e castagne ed è venuto benissimo e buonissimo, a breve lo posto!
    PS io il lievitino l'ho preparato usando dosi da 100 gr visto che ne serviva solo 300 gr nell'impasto, c'è un motivo per cui la fatto con dosi da 200 gr?
    baci

    RispondiElimina
  21. ci siamo! ho postato la ricetta del pane fatto grazie a te!
    ciao e buon anno!

    RispondiElimina
  22. Dile, ti lascio qui i miei piu' cari auguri di Buon Anno

    RispondiElimina
  23. Questo pane è eccezionale si vede dalla crosta e dall'alveolatura.
    Anche a me piace molto impastare, dà grande soddisfazione. Io il mio lievito madre l'ho fatto nascere quasi quattro anni fa e lo curo proprio come faccio con i miei figli. :)
    Complimenti e auguroni per un 2010 pieno di positività. :)

    RispondiElimina
  24. Ciao Diletta, passo anche io per farti gli auguri.
    Buon Anno!!!!!
    Ora che sono entrata, ho una cosa da chiederti riguardo all'header, ma ti scrivo in privato.
    Bacioni

    RispondiElimina
  25. Mi ero persa questo pane stratosferico, davvero golosissimo!
    Tantissimi auguri di buon anno!

    RispondiElimina
  26. A tutti, ancora grazie!!!Scusatemi se non ho risposto prima...ma mi ha abbattuto l'influenza..son proprio un po' mezza sega!

    Pinar, ora vengo a vedere.

    Auguri a tutti voi,
    D.

    RispondiElimina
  27. Questo pane ha un'alveolatura bellissima! Magari provo a sostituire una parte di farina con quella di castagne e usare una farina 340w.
    E' bellissimo, complimenti!

    RispondiElimina
  28. meraviglioso!!!
    sono in un periodo pane pane e pane e adoro i pani integrali, di segale, neri marroni, castagne tutti!
    questo è bellissimo e deve essere delizioso
    un abbraccio e buon anno Diletta

    RispondiElimina