lunedì 19 aprile 2010

Crostata con Semolino, Uvetta & Pinoli

Crostata con Semolino, Uvetta & Pinoli

Ho trovato la ricetta di questa crostata sul numero di Aprile di Sale&Pepe....facile, veloce e buona! Io ho solo aggiunto uvetta e rum e secondo me ci stanno benissimo.

CROSTATA con SEMOLINO, UVETTA & PINOLI

300g Pasta frolla (fatela con la ricetta che usate di solito)
500ml Latte
100g Zucchero
100g Semolino
80g Pinoli
50g Uvetta
2 Uova
3Tbsp Rum
10g Burro
1 baccello Vaniglia

Mettere in un pentolino abbastanza capiente il latte e il bacello di vaniglia tagliato per lungo, portare ad ebolizione ed aggiungere mescolando continuamente lo zucchero e il semolino a pioggia. Cuocere per circa 5-6', togliere dal fuoco ed aggiungere il burro. Lasciare raffreddare la crema di semolino mescolando di tanto in tanto. Nel frattempo stendere la pasta frolla ad uno spessore di 4-5mm e rivestire uno stampo per crostate di 22cm di diametro. Alla crema aggiungere, una alla volta, le uova, i pinoli e l'uvetta fatta rinvenire per qualche minuto nel rum (aggiungere anche il rum rimasto). Mescolare bene, riempire il guscio con la farcia e decorare con delle strisce ricavate dalla frolla rimasta. Cospargere con una piccola manciata di pinoli e infornare a 180°C per 40-45'. Sfornare, lasciare raffreddare e cospargere con zucchero a velo.

Questa crostata è molto più buona il giorno dopo...quindi è bene prepararla in anticipo se la si vuole servire per un pranzo o una cena.

Un sorriso di incoraggiamento per questo nuovo lunedì,

PS. Io non uso spesso il semolino...anzi credo che questa sia la prima volta! Siccome l'ho comprato apposta per questa crostata....suggeritemi qualche ricetta per consumare quello che è rimasto! Ah, iniziando dagli gnocchi alla romana che non ho nemmeno mai assaggiato! Thanks...
D.

20 commenti:

  1. Che bella alternativa alla crostata di ricotta. Qui in Germania il semolino dolce va molto, è un dessert (ma lo mangiano anche come piatto principale) diffusissimo. Un pezzetto ora a colazione ci starebbe una favola :-)
    Buona settimana, sperando che la nube se ne vada in altre direzioni.
    A.

    RispondiElimina
  2. Una crostatina che dovrò fare, mi porto via la ricetta. Mi ricorda i dolci al semolino che faceva mia nonna ..... Grazie e buona giornata !
    Rossella

    RispondiElimina
  3. io il semolino credo di non averlo mai mangiato ne' dolce n'è salato...quindi direi che si potrebbe cominciare:D baci!

    RispondiElimina
  4. Ma che bella, e quel vinello sullo sfondo? ...mmmm.... : )
    Che carina la tua veste primaverile, mette proprio allegria!

    RispondiElimina
  5. Buon giorno!
    Anche per me questa è stata la prima volta con il semolino...non ho neanche mai mangiato gli gnocchi alla romana....a proposito, ma come si fanno???

    Alex, dici bene: questa è davvero un'ottima alternativa alla torta di ricotta. Pensavo rimanesse un po' asciutta e invece no....bella umida e proprio buona!

    Sara OneGirl, it's apple cider....I am totally addicted! :)

    Un sorriso con il sole,
    D.

    RispondiElimina
  6. mmmm....potrei rinunciare a tutto il resto per mangiarmi metà di questa crostata. Io vado matta per le crostate e questa sembra una favola!!! da copiare subito subito.

    RispondiElimina
  7. ciao diletta, la foto fa venir voglia di tuffarsi in questa meraviglia!!!davvero super golosa!!baci imma

    RispondiElimina
  8. Ammettiamo di non amare molto il semolino... certo che la tua tortina però ha un aspetto proprio invitante.
    Una fettina in assaggio la possiamo avere??
    bacioni

    RispondiElimina
  9. Io sono super ignorante sul semolino...ma è semolino di riso? -ricordo che da piccola me lo facevano mangiare! La torta mi ispira molto, se poi come dici è umida mi piace ancora di più! Ottima l'aggiunta del rum ;)

    RispondiElimina
  10. qui in provincia di Napoli per Carnevale fanno il miggliaccio, che e' una crema cotta di semolino al forno, molto profumata, pero' e' ancora in versione dolce.
    Stasera cerco la ricetta della mia vicina di casa (che me ne regalo' una teglia intera, perche' poi si fa in dosi industriali, come le pastiere :) e te la scrivo!
    Un bacio :)

    RispondiElimina
  11. Non la devo vedere, non la devo vedere, non la devo vedere.

    RispondiElimina
  12. Per me una novità assoluta, la crostata con il semolino.
    Ma se lo dici tu che é buona, allora la proverò

    RispondiElimina
  13. Cara Diletta...la crostata al semolino è segnata...uno perchè lo hai detto tu e due perchè la foto è un vero "tarlo per golosi" ehehehehe
    PS
    Ho rifatto la tua pizza simil-Bonci-style con il lievito madre che adesso (PURTROPPO, ehehehehe) ho anche io. Risultati soddisfacenti ma siccome sono pignolo...migliorabili. Devo rifarla con una farina decente ma penso di essere sulla buona strada...;)
    PS2
    Ultimamente sto studiando solo il tuo blog...tra pane e pizze varie ehehehehe :))))))

    RispondiElimina
  14. Ottima idea per usare il semolino, che io adoro...in una crostata mi ha davvero sorpreso!
    Voglio provare anche io...

    RispondiElimina
  15. Aveva incuriosito pure me quella crostata con il semolino e devo dire che adesso lo fa ancora di pi§! Davvero bella e ben fatta!

    RispondiElimina
  16. Ciao!
    Qui puoi trovare una buona ricetta per i gnocchi alla romana:

    http://fuxtuttofattoamano.blogspot.com/2008/04/gnocchi-alla-romana.html

    io la torta al semolino la faccio senza uvetta, così è davvero golosissima.
    Complimenti per la foto!

    G.

    RispondiElimina
  17. buona buona buona

    cercherò di rifarla con i miei semolini GF (una contraddizione in termini)

    RispondiElimina
  18. Thank you All,

    Germana, provala e poi dimmi!

    Gambetto, bravo che ti sei lanciato con il lievito madre! :)

    RoseRosa, grazie per la ricetta

    Un sorriso,
    D.

    RispondiElimina
  19. sembra buona, tipo pastiera...anch'io non uso spesso il semolino, ma credo tu lo possa usare nelle sfogliatelle!
    bacioni

    RispondiElimina
  20. Ciao!
    Volevo complimentarmi per le tue ricette col lievito madre. Mi son già segnata un po di "pani" che voglio provare!

    RispondiElimina