giovedì 19 maggio 2011

Fusilli con Borragine, Mozzarella di Bufala & Ceci di Cicerale: per Wine & The City

Hand-made Fusilli with Borage, Mozzarella di Bufala & Cicerale Chickpeas

Quando penso a Napoli sono 3 le cose che mi vengono alla mente: il mare, la stazione centrale e la stretta forte della mia mum che mi tiene per mano in modo che la mia curiosità di bimbetta non mi porti da nessuna parte. Perchè da piccola, finita la scuola, io con la mia mum e mio fratello si prendeva il treno da Milano e si arrivava alla stazione di Napoli dove c'erano gli zii ad aspettarci per proseguire il viaggio in macchina fino al mare o dalla nonna ad Avellino. La curiosità di sapere cosa ci fosse oltre la stazione me la porto sempre dietro perchè Napoli mi è ancora sconosciuta. Anzi, potrei dire di conoscerla....che Napoli la conoscono tutti per la fama che si porta appresso e  per quello che si scrive...ma io Napoli la voglio vedere con i miei occhi, respirare con il mio naso e camminare con i miei piedi....e vorrei che la città mi tenesse d'occhio, almeno per qualche giorno. E' proprio per questa mia "voglia di Napoli" che quando Lydia mi ha parlato di Wine & The City e della staffetta blogger per creare un bel tam tam intorno a questa manifestazione ho accettato subitissimo....e a questo punto visto che quest'anno non faccio più in tempo, il mio trip to Naples è rimandato all'anno prossimo....ovviamente durante Wine & The City!!

Questa la mia ricetta, tratta dal libro "La pasta fresca e ripiena" di Roberta Schira

FUSILLI con BORRAGINE, MOZZARELLA di BUFALA e CECI di CICERALE
Per 4 perosone

Per i FUSILLI:
500g Farina 00
4 Uova
1 Tbsp Olio Extravergine
2 Pizzichi Sale
Acqua q.b.

Sulla spianatoia fare la fontana con a farina, rompere le uova ed aggiungere l'olio e il sale. Impastare energicamente e se ce ne fosse bisogno aggiungere un pochino di acqua. Lasciare riposare l'impasto almeno un'ora coperto da un canovaccio. Tagliare la pasta a tocchetti e ricavarne tanti bastoncini lunghi 6-8 cm e con un diametro di circa 5 mm. Appoggiare sopra nel senso della lunghezza un ferro sottile lungo una 25-30cm e arrotolare intorno fino a quando i fusilli non sarenno lunghi 15-20cm. Sfilare il ferretto e procedere così fino all'esaurimento dell'impasto.

Per il CONDIMENTO
500g Borragine
100g Ricotta di bufala
1 Mozzarella di bufala (200-250g)
100g di Ceci di Cicerale (cotti, conservare un mestolino di acqua di cottura)
1 Spicchio d'aglio
Olio Extravergine (possibilmente cilentano)
Pepe e Sale

In una pentola con acqua salata lessare la borragine dopo averla accuratamente mondata e lavata. Scolare e conservare l'acqua di cottura per la pasta. In una padella soffriggere l'aglio con un filo di olio, aggiungere la borragine e farla saltare per 2'. A questo punto aggiungere la ricotta e mescolare. Mettere i ceci nel mixer con un pizzichino di sale e un goccio d'olio e frullare fino ad ottenere una crema (nel caso aggiungere un pochino di acqua di cottura). Cuocere i fusilli al dente, scolare e rovesciarli nella padella. Far saltare e aggiungere all'ultimo la mozzarella tagliata a dadini. Impiattare prima la crema di ceci e poi sopra la pasta. A piacere aggiungere un filo di olio crudo e una grattatina di pepe.



Un sorriso forza Napoli (anche per la Champions League!),
D.
PS. Un abbraccio serie special a Lydia per la sua amicizia e per la generosità con cui mi (e ci) regala la sua napoletanità.

PPS. Per i fusilli potete andare a sbirciare questo post di Lydia ed Elvira!

17 commenti:

  1. Righe intense quelle del tuo post, sentite e per questo con un valore aggiunto notevole.
    La ricetta è decisamente altrettanto spessa di gusto e di rimandi.
    Questo post è un piccolo gioiellino da incorniciare, davvero :)))
    Un sorriso grande quanto il golfo :P

    RispondiElimina
  2. Quell'header è bellissimissimo

    RispondiElimina
  3. Hai ragione, Napoli va vissuta sulla propria pelle. E' una città così ricca che può suscitare sensazioni molto diverse.
    Questo piatto è una bomba!

    RispondiElimina
  4. Tu, sei un genio. Poche storie.
    E' da almeno 5 minuti che sorrido ebete davanti la bellezza di quell'header!
    L'anno prossimo, quel treno voglio prenderlo con te.

    RispondiElimina
  5. che golosa questa pasta! che voglia di borragine :P devo andare a raccoglierle in motagna...
    per le cicerchie invece ho già rimediato comprandone un bel pacco! :)
    buona giornata!

    RispondiElimina
  6. son senza parole, un piatto di pasta da oscar!

    RispondiElimina
  7. Ma quanto è bello questo header!!
    purtroppo anche io non sono ancora riuscita a sentire l'odore di Napoli di persona, ma prima o poi ci riuscirò.
    Intanto guardo con occhi languidi e desiderosi questo favoloso piatto di fusilli.

    RispondiElimina
  8. L'ho piantata la borragine, l'ho piantata. Non che sia possibile farci nulla, al momento. Ma ho fiducia..

    RispondiElimina
  9. Anche tu ancora non hai "sviscerato" Napoli?!
    Ma lo sai che è una gravissima mancanza?!
    Tocca organizzare il NBT - Naples Bloggers' Tour
    Un sorriso napoletano
    F

    RispondiElimina
  10. Grazie a tutti!
    l'header piace molto anche a me....e non vi dico quanto tempo ho impiegato a farlo vista la mia inabilità con photoshop... :)

    Fabrizio, e organizziamolo 'sto tour!!!

    Un sorriso che ha fame,
    D.

    RispondiElimina
  11. Davvero interessante questa ricetta, come Napoli anche se non ci sono mai stata, ma vorrei farlo.
    Lisa

    RispondiElimina
  12. Bellissima ricetta, e bellissime le tue parole per dire Napoli.
    Che nostalgia!!
    Una staffetta davvero meravigliosa!

    RispondiElimina
  13. Histeria Lane, la borragine da grandi soddisfazioni! Anche io lo piantata nell'orto ed è cresciuta abbastanza velocemente tanto che ora ho un mare di borragine...

    Lisa, sono contenta che ti piaccia....e Napoli s'ha da vedere absolutely!

    Patrizia, grazie per essere passata di qui...anche in Liguria si usa molto la borragine, vero? Io mi ricordo si pansotti fantastici....

    Un sorriso mattiniero,
    D.

    RispondiElimina
  14. La borragine è una delle poche erbe che ancora non ho provato. E tu puoi immaginare quanto io sia curiosa di sapere come è :-)
    Napoli è una città che vorrei tanto scoprire. Spero al più presto.
    Un bacione
    A.

    RispondiElimina
  15. Pensa che io a Napoli non ci sono stata mai!!
    Anzi sì,un paio di volte all'aeroporto e mi son pure fatta fregare la valigia...ma quello sinceramente mi è capitato anche in altri lontanissimi paesi all'altro capo del mondo,quindi!!!
    Molto piacevole il tuo blog e che nome divertente!
    Mi farà piacere curiosare ancora fra le tue pagine ed i tuoi ricordi....al prossimo viaggio!

    Un saluto,

    Fabi

    RispondiElimina
  16. Ellerinize sağlık,çok güzel görünüyor.Sevgiletrrrr..

    RispondiElimina
  17. Bel blog con sfiziose ricette proprio come questa e foto altrettanto gradevoli. Torneò presto afarti visita :)

    Bacio e buona domenica
    diariodicucina

    RispondiElimina